Mobility First: borse di collaborazione da remoto per artisti e manager artistici

Il programma di scambio culturale Mobility First! offre borse per artisti e manager d’arte invitandoli a collaborare alla creazione di nuovi testi ed opere.

Aggiornato a:
21 Giugno 2021

Mobility First!

COS’È MOBILITY FIRST?

Mobility First! è un programma che eroga sovvenzioni per favorire gli scambi culturali tra Europa e Asia. L’iniziativa, nata nel 2017, è promossa dall’ASEF (Asia-Europe Foundation) ed è realizzata con il contributo di Collaboration Grants 2021 e il finanziamento di ASEM, processo intergovernativo nato nel 1996 e mirato a favorire dialogo e cooperazione tra Asia ed Europa.

Attualmente aderiscono all’ASEM ben 53 paesi membri, ovvero Australia, Austria, Bangladesh, Belgo, Brunei Darussalam, Bulgaria, Cambogia, Cina, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, India, Indonesia, Irlanda, Italia, Giappone, Kazakhstan, Corea, Lao, Latvia, Lituania, Lussemburgo, Malaysia, Malta, Mongolia, Myanmar, the Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Pakistan, Filippine, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tailandia, Regno Unito, Vietnam, Unione Europea e segretariato ASEAN.

MOBILITY FIRST! BORSE DI COLLABORAZIONE 2021

Per l’anno 2021, Mobility First! offre borse di collaborazione virtuale ad artisti e manager creativi, anche in forma di organizzazioni artistiche, provenienti dall’Asia e dall’Europa per la produzione di nuove opere artistiche. Obiettivo dell’iniziativa è creare connessioni professionali ed occasioni di scambio culturale, in un momento in cui, causa pandemia Covid19, gli incontri diretti sono molto limitati.

Il bando mette a disposizione un rimborso economico per ciascun partecipante selezionato e consente agli artisti di ricevere supporto per collaborazioni virtuali o ibride (online e in presenza). Le collaborazioni possono essere delle seguenti tipologie:

  • artmaking (arte digitale, performance, letteratura/storytelling, ecc.);
  • ricerca guidata dalla pratica;
  • programmi di mentoring;
  • workshop online o corsi di formazione;
  • conferenze o forum virtuali o ibridi;
  • residenze per artisti o scrittori.

Le ultime 3 forme di collaborazione indicate sono riservate a candidature provenienti da organizzazioni artistiche.

AREE DI INTERESSE

Le borse Mobility First! 2021 sono riservate ad artisti che presentino opere ed attività in linea con le aree di interesse del programma, ovvero:

  • Ruolo e valore dell’arte e degli artisti in un momento di crisi (attività che aumentino la consapevolezza del significato e del contributo artistico nel riunire le persone e nel favorire un cambiamento sociale positivo in tempi di incertezza);
  • Le arti in crisi (attività che possano rispondere alle sfide del settore artistico ai tempi del Covid-19, come perdita di mezzi di sussistenza per molti artisti e operatori culturali, disparità di opportunità e considerazione delle arti come servizi non essenziali);
  • Collaborazioni culturali internazionali nella nuova normalità (attività che ispirino approcci innovativi alle collaborazioni internazionali nel tempo del Covid19 e che coinvolgano temi trasversali tra arte/cultura e sostenibilità, cambiamento climatico, tecnologia, economia, salute pubblica ecc.);
  • Arte e benessere (attività che contribuiscano al crescente corpus di conoscenze sull’intersezione tra arte e salute mentale e che dimostrino il ruolo dell’arte sul miglioramento della salute e del benessere).

DESTINATARI

Al Mobility First! 2021 possono candidarsi artisti e manager di qualsiasi disciplina artistica, quali, ad esempio, arti visive e dello spettacolo, film, heritage, ecc. Nello specifico, possono proporre una candidatura:

  • Team individuali, formati da 2 o 3 componenti di cui almeno un cittadino asiatico ed uno europeo provenienti da uno dei paesi partner dell’ASEM;
  • Organizzazioni artistiche, composte da minino 3 a massino 6 collaboratori ed operative o aventi sede in uno dei paesi membri ASEM. Anche in questo caso, nel gruppo devono essere inclusi almeno un cittadino asiatico ed uno europeo provenienti da paesi ASEM.

IMPORTO DELLA BORSA

Le borse di collaborazione per artisti rese disponibili da Mobility First! hanno il valore di circa 310 euro (500 SGD) per ciascun partecipante. Il valore complessivo della sovvenzione varia, pertanto, in base al numero dei componenti del team o dell’organizzazione.

ARTICOLAZIONE DEL PROGRAMMA

Per l’anno in corso il programma si svolge nel rispetto delle seguenti fasi e tempistiche:

    • Apertura candidature: dal 1° aprile 2021;
    • Esito selezione: entro 2 settimane dalla presentazione della domanda;
    • Durata e tipologia della collaborazione: la durata prevista è di 4 settimane ed è richiesta la produzione di un output (ad es. grafica, testo o ricerca, performance, film, ecc.) disponibile in formato digitale. Nel corso della collaborazione il partecipante deve inviare almeno 3 contenuti sui social media (immagini, video, testi) che documentino lo stato di avanzamento del progetto e può essere chiamato ad interagire con il pubblico e altri beneficiari del programma attraverso canali social, conversazioni online, interviste e webinar;
    • Presentazione dell’output finale: deve avvenire entro una settimana dal completamento della collaborazione e comunque non oltre il 29 ottobre 2021. Per presentare i risultati definitivi è necessario inviare online l’output dell’attività realizzata e un rapporto post-collaborazione;
    • Erogazione contributi economici: entro 4 settimane dalla presentazione dell’output e comunque non oltre il 30 novembre ottobre 2021.

COME PARTECIPARE

Gli artisti interessati alle borse di collaborazione virtuali offerte da Mobility First! 2021 possono iscriversi al programma seguendo la seguente procedura:

  • collegarsi al sito web dedicato al programma e cliccare sulla voce Mobility First! Collaboration Grants 2021 accessibile dal menu Open Calls;
  • compilare online il modulo di domanda, disponibile a fondo pagina, avendo cura di cliccare su Individuals o su Organizations a seconda della tipologia del partecipante;
  • definire, in fase di iscrizione, l’obiettivo dell’attività, l’output e la sequenza temporale del progetto;
  • allegare un cv, un video o descrizione visiva della collaborazione proposta ed eventuali foto e/o video di lavori precedenti (i video sono altamente incoraggiati e devono avere durata massima di 2 minuti).

DOCUMENTI UTILI

  • Application Guidelines, documento che illustra nel dettaglio la procedura per iscriversi e partecipare al programma;
  • FAQ relative al programma.

Argomenti

×