I Martedì della LUC- una lectio sulla Meraviglia nella Scienza e nella Letteratura

Aggiornato a:
10 Novembre 2020

Martedì 10 novembre alle 17.30 collegatevi tutti al link https://centroedunova.clickmeeting.com/i-martedi-della-luc per intraprendere un viaggio tra le meraviglie dell’universo con Francesco Guglieri, saggista ed editor, post doc in Letterature comparate, ha lavorato all’Università di Torino e di Genova, scrive su Il Venerdì di Repubblica, Il Sole 24 Ore, su Rivista Studio. Bussola in questo itinerario verso interi mondi che non conosciamo sarà il suo libro “Leggere la terra e il cielo”, edito da Laterza. Affascinato fin da ragazzo dai libri di scienza, straordinaria palestra per l’esercizio dell’immaginazione (come sostiene Calvino), Guglieri ha continuato ad alimentare questa passione, a nutrire la sua curiosità e ad allargare i suoi orizzonti inoltrandosi nei mondi che gli scienziati e gli scrittori di scienza con i loro libri hanno dischiuso, da Stephen Hawking a Douglas R. Hofstadter, da Carlo Rovelli a Stephen Jay Gould, da Richard Dawkins a Stefano Mancuso, da Yuval Noah Harari a Oliver Sacks… Guglieri scrive di diciannove libri e li suddivide in 6 capitoli: sono libri che, messi in fila, tracciano, a suo avviso, una piccola storia dell’universo, dal Big Bang ai misteri della cosmologia, alla natura ultima dello spazio e del tempo, ai più grandi e affascinanti corpi celesti, come i buchi neri, via via fino alla formazione del sistema solare, al sorgere della vita sulla terra, alla sua evoluzione, all’apparizione dell’uomo, all’emergere della coscienza e alle domande sulla sua essenza, al formarsi dell’idea di pianeta, di natura, di globalità, fino all’oggi, alle scelte davanti a cui l’emergenza climatica e le estinzioni di massa ci mettono, fino al domani, alla necessità di tornare a immaginare il futuro.
Una biblioteca scientifica ‘minima’ letta con lo sguardo non dello scienziato, ma dell’umanista che coglie la meraviglia, lo stupore, la bellezza infinita che la scienza e le sue scoperte ci hanno dischiuso, ma parla anche di vecchie paure e di nuove preoccupazioni, come rivela l’ultimo capitolo del libro dal titolo poco rassicurante “La fine della terra: natura, cambiamento climatico e Antropocene”.

Collegamento on line ad accesso aperto dal sito www.liberauniversitacrostolo.it, dalla pagina FB della LUC, a questo link https://centroedunova.clickmeeting.com/i-martedi-della-luc .

×