Festival Della Cultura Tecnica 2020, Un’edizione nuova, sostenibile e resiliente

Aggiornato a:
13 Ottobre 2020

In programma dal 14 ottobre al 19 dicembre su tutto il territorio dell’Emilia-Romagna, il Festival della Cultura tecnica si prepara a una settima edizione che, pur rinnovata nella formula e nei contenuti, continuerà a mettere al centro della propria azione la promozione del valore della cultura tecnica e scientifica.

Il futuro chiama? Il Festival della Cultura tecnica risponde. E lo fa con un’edizione completamente rinnovata, che intende affrontare non solo le sfide di oggi, ma anche progettare e pensare il domani con risorse e strumenti alternativi.

Con l’intenzione, condivisa da tutti i partner del Festival, di trasformare questa crisi in risorsa e opportunità per tutto il sistema, l’edizione di quest’anno, dal punto di vista delle esperienze presentate, evidenzia tutto quello che il sistema scolastico-formativo, le istituzioni, il sistema produttivo, la ricerca, le associazioni, la cittadinanza ecc.. hanno messo in atto per reagire positivamente e con creatività a questa emergenza, traducendo questa capacità di reazione positiva in competenze (individuali, organizzative,
sociali) che sono state riconosciute e sviluppate in questo periodo nei vari settori e che
potranno essere mantenute per il futuro, dando concretezza al tema “cosa abbiamo
imparato”.


Nato nel 2014 a Bologna, il Festival della Cultura tecnica si svolge nell’autunno di ogni anno, proponendo alle ragazze e ai ragazzi, alle loro famiglie, alle insegnanti e agli insegnanti, alle operatrici e agli operatori del mondo dell’educazione e della formazione un calendario di appuntamenti che valorizza e promuove le opportunità, l’innovazione e la ricchezza di cui la cultura tecnica e scientifica è naturale portatrice.

Il Festival, promosso dalla Città metropolitana di Bologna, è co-finanziato con risorse del Programma operativo regionale Fondo sociale europeo ed è uno degli interventi che la Regione Emilia-Romagna sostiene per fornire ai ragazzi e soprattutto alle ragazze orientamento sui percorsi formativi che forniscono competenze tecniche e tecnologiche e per accompagnarli nel difficile passaggio dalla scuola al mondo del lavoro.

Al Festival in programma nell’area metropolitana bolognese si affiancano, a partire dal 2018, le edizioni
organizzate dalle Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia e Rimini.

Questa edizione del Festival, in programma dal 14 ottobre al 19 dicembre, si prepara però a superare i “confini” regionali, potenziando ulteriormente la propria vocazione tecnologica e digitale: gli organizzatori si stanno muovendo per rendere possibile uno svolgimento anche a distanza delle iniziative, aperte in questo modo a un pubblico ancora più ampio e diversificato.


I corsi, talk e dimostrazioni si concentreranno sul tema “Sviluppo sostenibile e Resilienza”, con l’obiettivo di sensibilizzare i partecipanti nei confronti dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e i suoi 17 obiettivi, concentrandosi in particolare su potenzialità e benefici di un approccio resiliente sia esso applicato al contesto scolastico, al mondo delle imprese o alla sfera privata.

Altro tema centrale per il Festival della Cultura tecnica 2020 continuerà a essere quello del contrasto al gap di genere, che sarà affrontato con una serie di iniziative contro gli stereotipi che ostacolano le ragazze nella scelta di percorsi scolastici, formativi e professionali dell’area STEAM. (Science, Technology, Education, Arts, Mathematics).

 


 

Tutte le novità e gli aggiornamenti sul Festival, come anche le modalità per candidare un evento a entrare in calendario sono disponibili sul sito festivalculturatecnica.it.

Canali social
facebook.com/festivalculturatecnica
instagram.com/festivalculturatecnica
twitter.com/culturatec_fest

Hashtag ufficiale:
#culturatecnica20

×