Nicola Pedde e Il grande gioco del Medio Oriente. Terzo Incontro di Geopolitica “Il mondo dentro la pandemia”- webinar

Aggiornato a:
23 Novembre 2020

La Libera Università Crostolo dopo le lezioni di Dario Fabbri su L’America dei prossimi anni e di Donatella Di Cesare su Virus Sovrano, oggi, lunedì 23 novembre, in forma di webinar Nicola Pedde intervenie sul tema Il grande gioco del Medio Oriente.

Appaiono spesso indecifrabili  nella “comunicazione” corrente i molti conflitti armati e le diverse acute forme di tensione (economica, sociale, culturale e religiosa) che coinvolgono differenti aree del sempre più martoriato quadrante medio orientale. Gli stessi confini che un tempo, arbitrariamente, volevano definire tale area sembrano oggi dilatarsi ed espandersi coinvolgendo altre regioni dell’Est con la partecipazione più esplicita di nuovi attori. Si pensi al conflitto nel Nagorno Karabakh e al ruolo del neo-sultano Erdogan. Ma una linea di conflitto e tensione crescente parte anche dal Mediterraneo chiamando in causa la stessa labile coesione dell’UE. In Libia o intorno alle forzature americane in Israele ad esempio. Territori contesi e risorse naturali e strategiche sono in causa. I grandi attori, dagli USA alla Russia alla Cina, in un gioco di nuove e vecchie alleanze tirano le fila in questo, che sembra essere, un eterno teatro di guerra. Una situazione che con la diffusione della Pandemia da Coronavirus sembra, se possibile, ulteriormente peggiorare.

Intorno a questo quadro di problemi, analizzando gli snodi strategico-militari ed economici più significativi si svilupperà la riflessione di Nicola Pedde.

Per informazioni LUC tel 0522 452182   www.liberauniversitacrostolo.it