Tirocini al Segretariato generale del Consiglio

Aggiornato a:
13 Marzo 2020

Ogni anno sono a disposizione circa 100 posti per i tirocini retribuiti, circa 20 posti per i tirocini obbligatori non retribuiti e fino a 6 posti per tirocinanti con disabilità retribuiti.
Un tirocinio presso il Segretariato generale del Consiglio (SGC) offre l’opportunità di acquisire conoscenze relative all’UE e di avere una migliore comprensione dei processi e delle politiche delle sue istituzioni, la possibilità di lavorare in un ambiente multiculturale, multilingue e multietnico, l’occasione di condividere nuovi punti di vista e le conoscenze acquisite durante gli studi

Che attività sono previste in un tirocinio?
In funzione delle esigenze di servizio, l’attività quotidiana equivale generalmente a quella dei giovani funzionari agli inizi della carriera, ossia:

  • preparare riunioni e redigere processi verbali
  • partecipare a riunioni degli organi preparatori del Consiglio e del Coreper (Comitato dei rappresentanti permanenti dei governi degli Stati membri dell’UE)
  • effettuare ricerche su determinati progetti
  • tradurre documenti
  • redigere documenti e relazioni
  • I tirocinanti saranno inoltre invitati a partecipare a un programma di studio che prevede visite e conferenze presso altre istituzioni dell’UE a Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo.

I tirocini presso l’SGC sono aperti a:
cittadini dell’UE
cittadini dei paesi candidati che hanno concluso i negoziati di adesione all’UE

Lingue
I candidati devono possedere un’ottima conoscenza di almeno due lingue ufficiali dell’UE. Poiché nell’SGC l’inglese e il francese sono ampiamente utilizzati per la comunicazione interna, è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese o francese, (livello C del quadro comune europeo di riferimento per le lingue).

Per maggiori informazioni o per candidarti, clicca qui.

Scadenza: 16 marzo 2020.

Argomenti