In partenza con INTERCULTURA!    2013  2014!

22 maggio 2013 Sala Tricolore

Noi ragazzi di Reggio Emilia ci siamo preparati corpo e mente al volo che ci porterà da qui ad altri Paesi lontani, se non lontanissimi. Fare “esperienze” apporta un accrescimento interiore, il che è sicuramente uno dei punti saldi d’Intercultura. Ma cosa spinge a fare la valigia e volare via? Forse fuggiamo da qualcosa? O forse siamo semplicemente accesi come fuochi e pronti a vivere davvero, frantumando il vetro dell’abitudine che ci separa da un mondo intero? Non sempre si è mossi da un desiderio di conoscenza, bensì da una mancanza e da un senso di incompletezza da cui scaturiscono poi paura e curiosità. Paradossalmente capiamo che per migliorare il nostro interno bisogna guardare all’esterno ed al diverso. Ci siamo resi conto che i cambiamenti sono inevitabili ed anzi necessari se si vuole gustare una vita appieno. Siamo pronti a lanciarci sotto un cielo di sorprese, entusiasmo, novità, stranezze, nuovi punti interrogativi e nuove risposte.

Ci è stato detto di non illuderci e di predisporci alle delusioni, agli ostacoli, alle cadute e alle rirpese, e crediamo che forse la teoria dei 20 secondi potrà esserci di grande aiuto. E’ stato calcolato che a volte per compiere scelte che potranno influenzare profondamente la nostra vita sono necessari 20 secondi di puro coraggio.

Ci vogliono meno di 20 secondi per intervenire in un discorso tra persone che non si conoscono; bastano pochi istanti per trovare il coraggio d’invitare una persona che ci piace ad uscire, circa 20 secondi per alzarsi dal divano ed andare a correre, solo 20 per decidere di stravolgere in meglio la nostra vita. Il tempo? Essenziale! Saremo confusi, timidi, impauriti, frastornati, ma starà a noi affrontare quei 20 secondi che ci permetteranno di conoscere nuove persone, di valorizzare posti e momenti anche se non sappiamo cosa ci attenda e siamo adesso adrenalina pura!

Una canzone dice: “Seguo i miei passi in bilico,
inseguendo quello che non ho,
cos’è? dov’è se? non parto non lo so.
Scrivo sul mio corpo lettere,
quello che ho vissuto fino a qui,
cos’è? dov’è? quel che è stato lo so già.”

Saremo tutti come piccoli Gulliver, c’imbatteremo in tutto ciò che a noi è ignoto e verremo descritti con occhi estranei, saremo come i giganti con strani oggetti in tasca o come esseri piccoli e vulnerabili? Starà a noi mettere in discussione i nostri pregiudizi, le nostre convinzioni e la nostra tradizione, proprio come Gulliver potremo portare a casa nuove strepitose virtù lasciando spazio nella nostra mente a nuovi incastri. Ma soprattutto potremo guadagnare un paio d’occhi di scorta da indossare quando orgoglio e pregiudizio ci accecheranno. Quando Gulliver rimpatriò non riuscì più a sopportare l’odore dei suoi connazionali, dopo aver scoperto bontà e serenità singolari dei cavalli razionali nella sua ultima tappa e dopo aver stravolto le sue antiche convinzioni da tipico English man. Noi ci auguriamo di continuare a sentire sempre e solo il profumo della nostra Italia così come dei Paesi che ci accoglieranno e sappiamo che forse una parte del nostro essere italiani rimarrà per sempre laggiù così come un pezzo di quella terra potrà avvinghiarsi per sempre al nostro cuore e ai nostri ricordi. Auguriamo a tutti le migliori esperienze citando la frase di un film:

“ Se sei abbastanza coraggioso da lasciarti dietro tutto ciò che è famigliare o confortevole, e che può essere qualunque cosa, dalla tua casa a vecchi rancori, e partire per un viaggio alla ricerca della verità, sia esterna che interna.. Se sei realmente intenzionato a considerare tutto quello che ti capita durante questo lungo viaggio come un indizio..Se accetti tutti quelli che incontri strada facendo come insegnanti e se sei preparato soprattutto ad amare e perdonare alcune realtà di te stesso veramente scomode, allora la verità non ti sarà preclusa.”

ALLORA SIA BUON VIAGGIO!

L’Assessore Iuna Sassi si congratula con ARIANNA Marzani cui è stato consegnato il contributo della Fondazione Manodori.

Arianna  è emozionata e felice  aspetta di iniziare la sua avventura   in Argentina

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

*

Video

Apertura al pubblico

– lunedì 10:00-13:00 e 14:30-18:00
– martedì 14:30-18:00
– mercoledì 14:30-18:00
– giovedì 14:30-18:00
– venerdì 10:00-13:00

Dove siamo

Contatti

via Palazzolo 2,
42124 Reggio Emilia

scrivi@portalegiovani.eu
0522/585217 - 0522/585033

Privacy

Back to Top