Sessualità e disabilità – indagine sulla prevenzione, la salute sessuale e le relazioni dal punto di vista delle persone con disabilità

Nell’ambito del progetto “Reggio Emilia Città Senza Barriere”, è in corso su tutto il territorio provinciale una ricerca sulla sessualità delle persone con disabilità: l’indagine riguarda diversi ambiti come prevenzione, salute e benessere, affettività, relazioni sentimentali e sesso, ed è basata sul vissuto degli operatori sanitari, dei familiari e dei protagonisti stessi. L’iniziativa è promossa con il coinvolgimento di Farmacie Comunali Riunite, Azienda USL di Reggio Emilia, Fondazione Dopo di Noi Correggio, l’associazione “Sostegno e zucchero”, l’associazione culturale “Anemos”.

La ricerca fa parte di un progetto più ampio, partito sulla base della discussione già da tempo portata avanti da diverse associazioni, che vuole mettere mano al complesso rapporto tra disabilità e sessualità tentando di dare risposta alle sempre più numerose e varie richieste dei cittadini.
La sessualità è una delle componenti più ricche e “vive” dell’essere umano. Rappresenta un’importantissima risorsa nello sviluppo della persona e nelle varie tappe della sua vita. Proprio per la sua grande complessità, spesso può incontrare ostacoli e difficoltà generando, nella vita di chiunque, dubbi, disagi e sofferenze che spesso rimangono sottese e nascoste. Le finalità principali del progetto sono dunque quelle di sensibilizzare i cittadini sulla situazione, tentare di dare risposte a chi vive uno stato di disagio, individuare e valorizzare le attività inerenti che già esistono sul territorio creando una rete di conoscenze e competenze specifiche sul tema. Al termine di questo percorso di ascolto e raccolta delle informazioni, l’obiettivo è l’apertura di uno sportello di consulenza sessuologica dedicato al tema e rivolto ai destinatari del progetto.

La ricerca è rivolta a persone con disabilità, ai loro familiari e agli operatori interessati che lavorano o vivono in provincia di Reggio Emilia: medici di base, ginecologi, andrologi, urologi, neuropsichiatra infantili, psichiatra, psicologi, psicoterapeuta, pediatra, infermieri, terapisti occupazionali, fisioterapisti e altri operatori che lavorano a domicilio, nelle strutture deputate e nelle scuole, compresi gli educatori e gli insegnati di sostegno. Per partecipare è necessario compilare un questionario completamente anonimo, disponibile in 3 versioni a seconda della persona che risponde: operatori, familiari, persone con disabilità.

I questionari sono compilabili online, anche da smartphone, sulla pagina dedicata http://www.cittasenzabarriere.re.it/…/sessualita-e-disabil…/, oppure in formato cartaceo, nella Farmacia centrale Fcr di piazza Prampolini a Reggio Emilia, nell’edicola interna dell’Ospedale Santa Maria Nuova e nelle altre sedi consultabili sul sito citato.
Le copie cartacee compilate andranno restituite in una delle 50 urne che sono state distribuite sul territorio provinciale: l’elenco completo delle sedi è consultabile sul sito.
Il termine per la compilazione è il 30 novembre 2016.

Dopo essere stati raccolti e analizzati, i dati saranno riassunti in un documento riassuntivo che restituisca una fotografia, composta da dati quantitativi e qualitativi, dello status quo attuale, delle situazioni di difficoltà più diffuse, delle richieste e delle risorse presenti tra la popolazione interessata.

ShareShare on Facebook107Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Email this to someone

Leave A Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked (required):

*

Video

Apertura al pubblico

– lunedì 10:00-13:00 e 14:30-18:00
– martedì 14:30-18:00
– mercoledì 14:30-18:00
– giovedì 14:30-18:00
– venerdì 10:00-13:00

Dove siamo

Contatti

via Palazzolo 2,
42124 Reggio Emilia

scrivi@portalegiovani.eu
0522/585217 - 0522/585033

Privacy

Back to Top